i-UTO: l’app per le emergenze

Pubblicato il 30 Mag 2011 - 9:05pm da Stefania Sperandio

Prima che un device di svago, di intrattenimento, di riproduzione musicale e di navigazione Internet, l’iPhone rimane sempre e comunque un telefono e, quindi, un potentissimo mezzo di comunicazione. Una potenza di collegamento tra le persone che sarebbe impensabile non sfruttare anche in maniera tradizionale – il semplice telefonare – seppur con una intelligente rivisitazione in chiave moderna e squisitamente touch.

Questo è, in sostanza e in parole brevi, i-UTO: la pronuncia del nome è già indicativa per comprenderne la funzione e gli scopi. L’applicazione in questione, infatti, vi consente nei momenti di panico di richiedere rapidamente aiuto, in un metodo così efficace da rendere impossibile il ritrovarvi da soli e senza nessun possibile soccorso. Innanzitutto, è presente una schermata che vi permette con un semplice tap di mettervi in contatto con i più utili numeri di emergenza come il pronto intervento di soccorso, quello stradale, i carabinieri, la polizia, i vigili del fuoco e, perché no, il soccorso in mare.
Inoltre, qualora ne necessitiate e la vostra intenzione non sia quella di rivolgervi a chi di competenza, i-UTO vi consente con un semplice click di inviare un messaggio di richiesta d’aiuto ad una persona presente all’interno della vostra rubrica telefonica,  andando a collegarsi anche al servizio Maps ed indicando precisamente la vostra posizione in latitudine e longitudine e, perché no, anche la strada ed il numero civico in cui vi trovate quando inoltrare la vostra richiesta di soccorso.

i-UTO è insomma una applicazione estremamente utile ed anti-panico, quasi indispensabile per utenti più anziani o sfortunatamente deficitari di salute, ma comunque appassionati degli accessori della Mela.
Potete acquistare i-UTO per soli 0,79€ nell’AppStore. Una cifra irrisoria che, qualora vi troviate mai nella circostanza di aver bisogno immediato d’aiuto, non rimpiangerete affatto.

About the Author

Articolista da oltre dieci anni per il mondo dell'informazione videoludica, attualmente scrive per SpazioGames.it e Supernerd.it. Ha lavorato anche con Everyeye.it. Scrittrice di romanzi thriller, appassionata di videogames, tecnologia, grafica e qualsiasi cosa abbia a che fare con la creatività.